L’analisi applicata del comportamento (ABA) per i bambini con disturbi neuro-psichiatrici dello siluppo Visualizza ingrandito

L’analisi applicata del comportamento (ABA) per i bambini con disturbi neuro-psichiatrici dello siluppo

15007

Nuovo prodotto

100,00 € tasse incl.

Dettagli

Corso Nazionale di Formazione in presenza

docenti delle scuole di ogni ordine e grado

erogato da FIABA Onlus

Ente Accreditato MIUR – Decreto Prot. n. AOODPIT 784 del 01.08.2016

Carta del Docente

Per iscrizioni al corso inviare da subito una mail a info@fiaba.org e attendere conferma

“L’analisi applicata del comportamento (ABA) per i bambini con disturbi neuro-psichiatrici dello sviluppo”

A.S. 2018-2019

Ambiti Specifici: Bisogni individuali e sociali dello studente

Ambiti Trasversali: Inclusione scolastica e sociale

Sede di svolgimento: I Circolo Didattico - Piazza della Repubblica (Agropoli)

Inizio corso: 16.10.2018       Termine corso:

Durata: 20 ore in presenza riconosciute dal MIUR

Docenti/Formatori: Marco ESPOSITO, Serena CARACCIOLO, Paola POSTIGLIONE, Maria Enrica SANTORO, Nunzia MARTELLA, Giovanni MINUCCI, Anna TORTORELLA

Docente/Referente FIABA: Prof.ssa Rosaria Brocato

Direttore del corso: Dottor Marco Esposito (CTS Cooperativa Sociale ‘Il Tulipano Onlus’ – Napoli

Costo: € 100.00 – Numero minimo di partecipanti (30 iscritti) – il corso verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di iscrizioni previsto dal presente regolamento

Obiettivi:

Il corso intende fornire ai partecipanti gli strumenti conoscitivi e operativi relativi:

  • alla clinica dei disturbi dello spettro autistico e altri disturbi del neuro-sviluppo;
  • alle strategie educative mostrate efficaci dalla letteratura scientifica per incrementare le abilità e la comunicazione in bambini con tale diagnosi;
  • alle competenze di analisi e gestione dei comportamenti/ problema e nella facilitazione della comunicazione e del linguaggio;
  • al potenziamento cognitivo e supporto alle autonomie di base;
  • all’analisi di casi di bambini con disabilità nello sviluppo e ai possibili interventi educativi, scolastici e sociali.

Programma:

Modulo 1 – Autismo: dalla diagnosi al trattamento

  • Clinica dell’autismo: segni precoci, classificazione DSM-V, eziopatogenesi, evoluzione, stress genitoriale e qualità di vita della famiglia e dei Siblings
  • Come leggere una cartella clinica e il protocollo di valutazione neuropsichiatrico adottato per il processo diagnostico: ADOS-II, ADI-R, Vineland, Scale Griffith, altri test sul quoziente intellettivo
  • Trattamenti clinici validati dalla letteratura scientifica;
  • Panoramica degli approcci basati sull’analisi del comportamento applicata, sul modello TEACCH, sull’Early Start Denver Model e sui modelli di Parent Training validati
  • Questionario di auto-feedback

Modulo 2 – Interventi educativi ad approccio comportamentale

  • Tecniche d’insegnamento ad approccio comportamentale validate: Discrete Trial Teaching (DTT), Natural Environmental Teaching (NET);
  • Valutare le abilità funzionali del bambino (panoramica delle principali check list di valutazione per bambini e adolescenti quali l’ABLLS-R, Living Skills di J. Partington, PEP-3 e la VB-MAP)
  • Sviluppo del piano educativo personalizzato per bambini con autismo e altri disturbi del neuro sviluppo: come inserire obiettivi singoli e multipli per approcci educati globali e focalizzati
  • Monitorare gli obiettivi educativi attraverso prese dati e analisi dei risultati
  • Formazione dello staff: operatori, famiglia e insegnanti
  • Esercitazione sulla valutazione delle abilità emergenti del bambino

Modulo 3 – Tecniche d’insegnamento ABA

  • L’importanza della motivazione: elementi del ciclo istruzionale, schemi di rinforzamento
  • Tecniche di base: apprendimento senza errori, Shaping, Prompting, Modeling, Fading, Chaining, Task Analysis, Token Economy, video-modeling, agende visive, Storie Sociali, uso della tecnologia
  • Acquisizione, generalizzazione e mantenimento dei comportamenti funzionali
  • Supervisione degli interventi implementati
  • Coinvolgimento della famiglia nella generalizzazione delle abilità
  • Esercitazione

Modulo 4 – Caratteristiche e sviluppo della comunicazione

Prerequisiti della comunicazione e fasi di sviluppo del linguaggio

  • Insegnare la comunicazione funzionale: Training Mand, Training sull’attenzione,
  • Sviluppo dell’imitazione verbale e bucco-facciale,
  • Insegnamento del Tact (denominazione) e delle componenti intra-verbali
  • laboratorio con simulate sull’insegnamento e monitoraggio delle richieste: Pointing, pittogrammi, gesti e verbali

Modulo 5 – Analizzare e gestire i comportamenti problema

  • Il comportamento problema: comprenderne i limiti, le funzioni dei comportamenti problema, il processo dell’analisi funzionale
  • Esercitazione
  • Strategie d’intervento proattive e reattive, l’uso della CAA nella gestione del comportamento, criteri di riferimento nella scelta della strategia da attuare
  • Programmi di Functional Communication Training
  • L’importanza della condivisione e della coerenza delle strategie educative.

Modulo 6 – La Comunicazione Aumentativa Alternativa

  • Insegnare il modello Picture Exchange Communication System (PECS)
  • Comunicare attraverso la lingua dei segni (LIS)
  • Utilizzo di comunicatori simbolici
  • Uno sguardo al lavoro sulle autonomie
  • Visione di video durante la lezione
  • Dibattito finale